PERCHE TUTTA COLPA DI IPAZIA
Ipazia visse ad Alessandria d'Egitto nel V secolo d.C.
Figlia del filosofo Teone, ottenne tali successi nella letteratura, nella scienza e soprattutto nella filosofia da superare tutti i filosofi del suo tempo.
Non raramente apparve in pubblico e mai si sentì confusa nell'andare a riunioni di uomini.
Tutti ammiravano la sua dignità, la sua virtù, la sua conoscenza e la sua bellezza.
Questa figura straordinaria è tornata recentemente a far sentire la sua voce anche grazie ad un film e ad alcuni libri.
E' a lei che abbiamo pensato, a questa donna dalla mente libera che mai rinunciò a esprimere le sue idee, quando abbiamo deciso di creare questo luogo di incontro per tutti i sognatori.
Uno spazio originale per workshop, matrimoni, feste di compleanno, battesimi, presentazioni letterarie, piccoli eventi teatrali e musicali, mostre, conferenze e corsi.
Un luogo di incontro dove poter parlare di libri, di arte, di cinema, di teatro, di attualità.
Insomma, di tutto quanto vi può venire in mente?
Uno spazio dunque in cui poter realizzare i propri sogni.

Informazioni: 02-94969983     spazioipazia@yahoo.it

Orari d'apertura: 
dal Martedì al Sabato
dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19



DENTRO IL CINEMA

L'arte di guardare un film con Fabrizio Tassi

Tre lezioni che in realtà sono tre immersioni. 
Grandi film (di oggi) rivisti sequenza per sequenza, alla scoperta dei segreti del cinema, del suo linguaggio, delle sue infinite possibilità. 
Per chi vuole capire ?come funziona?, partendo da zero, imparando a riconoscere stili, tecniche, soluzioni di regia.
Per chi già conosce il linguaggio del cinema e vuole esercitarsi a leggere un film in profondità.
Fabrizio Tassi ci accompagnerà tra le immagini di alcune tra le opere più belle, complesse, provocatorie, offerte dal cinema contemporaneo. 
Tre lezioni anti-accademiche e informali, all'insegna della scoperta, della bellezza, del senso critico, del piacere di stare insieme a parlare di cinema.

SVOLGIMENTO
Ogni lezione durerà un'ora-un'ora e mezza. Al centro di ogni incontro ci sarà un film principale - accompagnato dalle immagini di altre opere importanti - di cui verranno esaminate alcune sequenze particolarmente significative, ragionando sulla composizione dell'inquadratura e sul significato delle scelte di regia e montaggio. 
Ma ci sarà spazio anche per una breve introduzione teorica e per tante chiacchiere in libertà. 
Per trarre il massimo beneficio dai quattro incontri, l'ideale sarebbe aver già visto i film di cui parleremo ? o fare in modo di vederli prima di ogni incontro ? per poter confrontare lo sguardo dello spettatore con quello del critico, e misurare, in questa distanza, il piacere della scoperta e dello sguardo consapevole. Ma le lezioni risulteranno utili, istruttive e perfettamente comprensibili anche per chi incontra quei film per la prima volta.
Alla fine di ogni serata, Ipazia, come sempre, offrirà un saggio della sua nota ospitalità, con biscotti, torte e tisane.

DATE E FILM
28 ottobre:  AMERICAN SNIPER (2014) di Eastwood + Anomalisa (2015) di Kaufman
Il cinema classico. Partiamo dall'ABC ? campo/controcampo/fuoricampo, montaggio invisibile, costruzione dell'inquadratura ? analizzando insieme un film di Clint Eastwood molto chiacchierato e per lo più incompreso. La guerra osservata dal punto di vista di un cecchino. Come incarnare un modo di concepire il mondo e la storia attraverso i fondamenti del linguaggio cinematografico. Con l'aggiunta di qualche sequenza tratta da Anomalisa per ribadire che può essere ?classico? anche l'ipermoderno.

4 novembre: NEON DEMON (2016) di Refn + Mommy (2014) di Dolan.
Lo stile è il contenuto. La forma è la sostanza. Da una parte la gelida (geniale) messinscena di Refn,  che racconta il successo troppo facile (demoniaco) di una ragazzina nel mondo della moda. Dall'altra l'infuocata (geniale) esibizione di stile di Dolan, alle prese con la vicenda di un ragazzo difficile e l'ossessivo rapporto con la madre. Da una parte un film sulla Bellezza nei tempi in cui tutto è immagine, apparenza e rappresentazione (della bellezza). Dall'altra un film sull'Amore, in tempi in cui abbiamo dimenticato quanto costa amare.

11 novembre: INTERSTELLAR (2014) di Nolan + Weerasethakul, Reygadas, Anderson, Leigh, Oppenheimer, Godard, Sokurov.
Creatori di mondi. La fantascienza ?filosofica? di Nolan, il cinema che ha il coraggio di confrontarsi con i grandi temi: chi siamo? da dove veniamo? il senso dell'universo sta nascosto in un buco nero? Grandi ambizioni, benedetta audacia. Ma anche immagini provenienti da universi cinematografici ?alieni?, spezzoni di film che praticano l'arte in profondità, correndo il rischio di non farsi capire-guardare: dal Faust di Sokurov allo Zio Bonmee, da Adieu au langage a Post Tenebras Lux, passando per The Look of Silence.


FABRIZIO TASSI è vicedirettore della rivista Cineforum e collaboratore del settimanale FilmTv e di Micromega-L'Espresso. Critico cinematografico, giornalista, autore di racconti e testi teatrali (anche di un romanzo), oltre che di saggi di argomento cinematografico, ha organizzato numerosi eventi culturali e corsi di cinema (per scuole, associazioni, enti) ed è stato invitato a tenere conferenze in decine di Comuni e manifestazioni in tutta Italia. Su commissione della Biennale di Venezia, nel 2012 ha realizzato il filmato di apertura della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, disegnato da Simone Massi, tuttora utilizzato dal festival. È stato co-produttore del film ?Animata Resistenza?, vincitore del Leone come Miglior documentario sul cinema a Venezia nel 2014. Da 20 anni segue come inviato i festival di Cannes e Venezia.


INFO, COSTI, ISCRIZIONI
L'iscrizione costa 27 euro. Per iscriversi ci si può rivolgere all'Altra Libreria di via Annoni 34 ad Abbiategrasso, tel. 0294969983. C'è tempo fino al 25 ottobre.  

 




TUTTA COLPA DI IPAZIA Vicolo Cortazza, 10 - Abbiategrasso (MI) - 02-94969983  spazioipazia@yahoo.it  | P.Iva 05105260151

Site Map